giovedì 10 settembre 2009

TOGA,TOGA,TOGA!!!

Sanita': anziano muore per la "febbre del Nilo"

FERRARA - L'anziano che dal 20 agosto scorso era stato ricoverato per la cosiddetta 'febbre del Nilo' e' morto ieri sera nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Ferrara. L'uomo, di 71 anni, era gia' affetto da patologie croniche e aveva contratto il virus di west Nile, un virus che viene trasmesso dalla zanzara. Dalla fine di agosto a oggi sono stati segnalati altri casi nel ferrarese, nel mantovano, nel rodigino e a Imola. In un comunicato congiunto di Comune, Provincia, Ausl e Azienda ospedaliera si ricorda che la West Nile Disease e' una malattia virale trasmessa da zanzare e che l'uomo puo' ammalarsi tramite puntura ma non trasmettere la malattia, spesso asintomatica. Solo in rari casi, soprattutto negli anziani, la febbre del Nilo puo' causare sintomi gravi. Tra le raccomandazioni ai cittadini la prevenzione tramite l' utilizzo di repellenti, e indumenti adeguati. (RCD)
http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Cronache/Sanita-anziano-muore-febbre-Nilo/10-09-2009/1-A_000046061.shtml

TERREMOTO: CARITAS, FINORA RACCOLTI 25 MLN EURO E INVIATI 2500 VOLONTARI

(ASCA) - Roma, 10 set - Grazie alla raccolta nazionale in tutte le parrocchie e alla generosita' degli offerenti (singoli, famiglie, associazioni, gruppi, parrocchie e diocesi) Caritas italiana ha raccolto per le persone colpite dal terremoto in Abruzzo oltre 25 milioni di euro, ai quali si aggiungono i 5 milioni messi a disposizione dalla Cei.Circa 2500 sono stati finora i volontari ed operatori - da associazioni, parrocchie e movimenti - che si sono succeduti in quelle zone. Caritas italiana fa oggi il punto degli interventi in Abruzzo in vista della visita a L'Aquila, il 14 settembre, del card. Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei.Il card. Bagnasco visitera' i cantieri gia' avviati e incontrera' gli operatori e volontari in localita' S. Antonio (Pile). La Caritas ha avviato un programma pluriennale di ricostruzione concentrandosi su alcuni ambiti principali: scuole, centri di comunita' e centri per servizi, appartamenti per anziani e universitari. Nove sono le opere gia' avviate e altre sette sono in fase di definizione.Tramite il Centro di Coordinamento nazionale vengono coordinati e smistati tutti gli aiuti della rete Caritas, grazie a tre operatori stabili. Il Centro di coordinamento ha suddiviso il territorio in 9 zone, ''affidate'' alle Delegazioni regionali delle Caritas diocesane, secondo lo schema dei ''gemellaggi''.
http://www.asca.it/news-TERREMOTO__CARITAS__FINORA_RACCOLTI_25_MLN_EURO_E_INVIATI_2500_VOLONTARI-858269-POL-1.html

Giustizia/ Ugl: black-out informatico in Tribunale Roma

Roma, 10 set. (Apcom) - Black out informatico al tribunale di Roma. Da ieri tutti i procedimenti delle 10 sezioni e dei 40 gip sono inesorabilmente fermi per un guasto tecnico. La notizia è stata resa nota dalla Ugl Ministeri che stigmatizza come "per la giustizia vada di male in peggio". Allo stato attuale - spiegano dal sindacato di via Del Corea - sono bloccati i servizi anagrafici, i casellari, le informazioni, il registro informatico, i collegamenti con le carceri e, dal 15 settembre, dovrebbero riprendere anche le udienze dopo la pausa estiva. I disagi, oltre a colpire l'utenza e gli avvocati, di sicuro avranno una forte ripercussione anche sul personale che al tribunale di Roma già è in forte sottorganico e con carichi di lavoro moltiplicati per tre (55.000 procedimenti penali solo nel 2008) - si sottolinea in una nota - e quando il guasto sarà riparato dovrà fare i salti mortali per recuperare il tempo perso. Non meravigliamoci - continua il segretario nazionale Ugl Ministeri, Paola Saraceni - quando poi si verificano casi gravissimi come quello della Procura di Trieste dove pericolosi delinquenti si ritrovano liberi per decorrenza dei termini di custodia cautelari". "I nostri tribunali e procure - prosegue la Saraceni - sono strutture fragili dove le carenze di personale, e la cronica disorganizzazione già causano disagi enormi alla macchina della Giustizia, figuriamoci cosa può succedere con un black out informatico".
http://www.apcom.net/newscronaca/20090910_171901_164b577_70461.shtml

Berlusconi attacca El Pais: Calo di credibilità e di vendite

Roma, 10 set. (Apcom) - Duro affondo del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi contro il giornale spagnolo El Pais, in occasione di una domanda del corrispondente in Italia Miguel Mora, nel corso della conferenza stampa finale del vertice Italia-Spagna alla Maddalena. "Potrei aggiungere tante cose su quello che scrive il suo quotidiano - ha detto Berlusconi rispondendo a una domanda di Mora sul "giro di prostituzione e veline" - le evito, ma credo che qualche volta per mantenere la propria credibilità bisognerebbe davvero aprire gli occhi e non essere faziosi ma guardare alla realtà: e il calo di credibilità significa caduta di copie, caduta di lettori e caduta di pubblicità. Di questo passo si va al fallimento: credo che El Pais ne sappia qualcosa". Una frase che sulla cronaca online scritta dal medesimo Miguel Mora questo pomeriggio, viene descritta come "bordata" dal "tono un po' intimidatorio". Mora e Berlusconi del resto avevano avuto uno scambio vivace già durante la domanda del giornalista iberico, quando Mora ha scherzato su precedenti battute del premier sulla stampa: "Siamo la stampa cattiva, ho sentito dire stamattina, forse oggi anche un po' più cattiva del solito, perché non ci hanno dato il caffè". "Potevate darglielo amaro", ha ribattuto Berlusconi, e il cronista, sorridendo: "O con un po' di veleno, anche". Il gruppo proprietario di El Pais, Grupo Prisa, ha un pesante indebitamento di ben 5 miliardi, collegato soprattutto alle televisioni che possiede. Fra le ipotesi che sono circolate a Madrid per l'acquisto delle Tv del Grupo Prisa (La Cuatro, emittente in chiaro, e la pay-Tv Digital+), vi è anche un interesse di Telecinco, la controllata spagnola di Mediaset. In effetti Prisa ha urgente bisogno di liquidità e il risanamento dei suoi conti non può prescindere dalla vendita di una o entrambe le reti, o comunque da nuove alleanze e joint ventures. In particolare all'inizio di agosto la stampa economica iberica aveva rilanciato l'ipotesi di un'impresa comune fra Telecinco e le attività televisive di Prisa, in cui potrebbe entrare anche Telefonica, già partner di Telecom Italia. http://www.apcom.net/newspolitica/20090910_175632_1707351_70463.shtml

Mafia/ Sindaco Lega rimuove targa a Impastato nel Bergamasco

Milano, 10 set. (Apcom) - Il nuovo sindaco di Ponteranica, Comune in provincia di Bergamo guidato dal leghista Cristiano Aldegani, ha fatto rimuovere ieri la targa voluta un anno e mezzo fa dal suo precedessore di centrosinistra per dedicare la biblioteca civica a Peppino Impastato, giovane siciliano ucciso dalla mafia nel 1978. Una iniziativa motivata dal desiderio di onorare personalità locali, ma che ha suscitato la reazione del Pd e dell'associazione antimafia Libera. "Sono polemiche pretestuose - ribatte il sindaco - fatte da persone in malafede. C'è addirittura chi mi accusa di essere pro-mafia, è assurdo". La rimozione della targa è "sconcertante" commenta Pina Picierno, responsabile legalità del Partito Democratico. A suo parere la Lega "fa politica con paraocchi ideologico". Una politica che, a suo parere, è "intrisa di ideologia e di interessi localistici, che dividono e indeboliscono il Paese. Negare la memoria di un giovane ucciso dalla mafia non trova giustificazioni". "La storia del nostro Paese - continua Picierno - e quella delle mafie e delle sue vittime innocenti non appartiene a una parte del Paese né a uno schieramento politico. La Lega, che è il partito del ministro degli Interni Maroni e una componente essenziale della maggioranza, si assuma le proprie responsabilità e sia coerente. Sostenga quindi l'impegno delle istituzioni contro tutte le mafie anche e soprattutto laddove rappresenta le istituzioni locali".
Continua ...

Operata 16enne con 33 denti in piu' - E' la conseguenza di una rarissima forma di displasia

(ANSA) - ROMA, 10 SET - Un delicato intervento chirurgico, e' stato compiuto nella Clinica Merli di Rimini su una sedicenne affetta da disostosi cleidocranica. E' una rarissima forma di displasia che le ha causato, tra l'altro, la crescita di ben 33 denti in sovrannumero rispetto al normale. ''Si tratta di un caso forse unico - spiega il dottor Mauro Merli - in quanto in questa malattia esiste una possibilita' su un milione di sovrannumero di denti e mai abbiamo trovato un caso di simili proporzioni''.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/italia/news/2009-09-10_110421595.html

Russia: venderemo armi a Venezuela - Medvedev, lo faremo nel rispetto impegni internazionali

(ANSA) - MOSCA, 10 SET - La Russia continuera' a fornire armi al Venezuela rispettando gli impegni internazionali. Lo ha detto Medvedev dopo l'incontro con Chavez.'La cooperazione tecnico-militare con il Venezuela costituisce un elemento importante dei nostri rapporti, e non lo nascondiamo - ha affermato Medvedev - Da un altro lato non cerchero' di fare il furbo: i contratti di questo tipo non sempre vengono firmati in pubblico''. Medvedev ha annunciato anche la creazione di una banca comune con Caracas entro il 2009.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/mondo/news/2009-09-10_110419194.html

Afghanistan: crimini guerra, indagini - Cpi analizza accuse di massacri commessi da afghani e stranieri

(ANSA) - NEW YORK, 10 SET - La Cpi sta raccogliendo informazioni su eventuali crimini di guerra commessi in Afghanistan da soldati Nato, taleban e al Qaida. ''La Corte sta analizzando numerose accuse, mosse da diverse fonti, di massacri e torture. Se risultassero fondate, potremmo iniziare un'investigazione ufficiale'' ha dichiarato il procuratore della Corte penale internazionale dell'Aja Luis Moreno Ocampo, sottolineando che sono di competenza della Corte i crimini commessi da cittadini afghani e stranieri.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/mondo/news/2009-09-10_110420398.html

Croazia: marcia indietro su tabacco - Abolite le norme piu' restrittive della legge anti- fumo

(ANSA) - ZAGABRIA, 10 SET - Il governo croato ha modificato la legge che vieta il fumo nei luoghi pubblici, abolendo le norme piu' restrittive. Grazie alla modifica i gestori potranno allestire per i fumatori un'area non inferiore ai 10 mq e non superiore al 20% del locale. I bar di piccole dimensioni, pero', potranno scegliere se permettere o meno il fumo nell'intero bar. Resta in vigore il divieto in tutti gli alberghi, ristoranti e locali dove si serve il cibo.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/mondo/news/2009-09-10_110421375.html

De Magistris, Berlusconi e' il miglior premier per il crimine

ROMA - "E' proprio vero che Berlusconi è il miglior Presidente degli ultimi 150 anni. Ma lo è per la criminalità organizzata". Lo afferma Luigi de Magistris, europarlamentare dell'Italia dei Valori, che aggiunge: "E' incredibile il sovvertimento della realtà dei fatti attuato dal Presidente del Consiglio. Le dichiarazioni di oggi, come accade ormai quotidianamente, non hanno alcun fondamento di verità: negare lo scontro con la Chiesa cattolica o definire 'cristiane' le attuali politiche verso i migranti è un insulto al buonsenso. Ci vuole coraggio -continua de Magistris- ad affermare, come fatto da Berlusconi, che sono i media a disinformare. La questione è semplice: o il Presidente del Consiglio vive in un altro mondo oppure siamo noi a viverci. Ancora più probabile -conclude l'ex pm- una terza ipotesi, cioé che Berlusconi viva in Italia, ma coscientemente da buon piduista distorca a suo vantaggio la verità".
http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_1651691001.html

IL CSM TUTELA GANDUS DA ATTACCHI PREMIER

Roma - Il plenum del cms ha approvato a maggioranza, la pratica a tutela dei magistrati milanesi - tra cui il giudice Nicoletta Gandus, presidente del collegio che processo' l'avvocato inglese David Mills - inerente le dichiarazioni del premier Berlusconi contenute in una lettera al presidente del senato Renato schifani nel giugbno 2008. La delibera proposta dalla prima commissione ha avuto il voto favorevole di tutti i togati e dei laici del centrosinistra, mentre si sono pronunciati in senso contrario i laici del Pdl. Astenuti invece il vice presidente Nicola Mancino, il Pg e il presidente di Cassazione. Nel documento approvato, si sottolinea "L'esigenza che da tutti siano rispettati la professionalita' e il prestigio dei magistrati, giacche' la loro lezione incide direttamente sull'indipendente esercizio delle loro funzioni". Alla pratica sulla Gandus era stato presentato da parte dei togati del 'movimento per la giustizia' e degli esponenti di Md Pepino e Pilato, un emendamento con cui si voleva sottolineare che 'le dichiarazioni denigratorie e le accuse di parzialita' vengono ripetute nel tempo", con riferimento alle recenti parole del premier sui pm antimafia di Milano e Palermo. L'emendamento e' stato dichiarato inammissibile, ma trasmesso nello stesso tempo commissione competente.
http://www.agi.it/cronaca/notizie/200909101731-cro-rt11270-csm_tutelera_giudice_gandus

URUGUAY - Approvata l'adozione per coppie omosessuali

L'Uruguay ha adottato una legge, pioniera in America Latina, che permette alle coppie omosessuali d'adottare bambini. La norma è stata approvata dalla maggioranza assoluta del Senato ed entrerà in vigore dopo la firma dell'Esecutivo presieduto dal socialista Tabare Vazquez, cosa che avverrà probabilmente prima delle elezioni generali del 25 ottobre. Nel 2008 la legge uruguayana aveva equiparato i diritti delle coppie omosessuali a quelle degli eterosessuali dopo una convivenza di cinque anni. Gli omosessuali potevano già adottare, ma in quanto individui, non come coppia. Il matrimonio tra persone dello stesso sesso continua a essere illegale nel Paese a maggioranza cattolica, che però è all'avanguardia nel Continente per approvazione di norme di diritti civili, come la legge sul divorzio o il suffragio femminile.
http://www.aduc.it/notizia/approvata+adozione+coppie+omosessuali_112280.php

ITALIA - Riprende esame alla Camera sul testamento biologico; si gioca tutto sulla vita sessuale di Berlusconi

Riprende oggi nella commissione Affari sociali della Camera dei deputati l'iter del testamento biologico. Una legge sulla quale il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha espresso l'auspicio che si possano consolidare i rapporti pur "eccellenti" con la Chiesa cattolica dopo le polemiche del caso Boffo, il direttore di 'Avvenire' dimessosi dopo gli attacchi del 'Giornale', seguiti alle rivelazioni sul giro di prostituzione di cui Berlusconi ha goduto.L'appuntamento di oggi è, in realtà, procedurale. Alle 11 di mattina si riunisce l'ufficio di presidenza per stabilire il calendario dei lavori. La discussione vera e propria inizierà la settimana prossima. "Ci sono trenta deputati iscritti a parlare.Abbiamo chiuso le iscrizioni prima della pausa estiva. Inizieremo a discutere martedí prossimo e cercheremo di concludere in settimana, giovedí, con tre sedute", spiega il presidente di commissione Giuseppe Palumbo (Pdl). Seguiranno le audizioni."Spero che il testo arrivi in aula entro fine ottobre", aggiunge Palumbo, che peró contesta che ci sia una "accelerazione" dei lavori. "Questo era il programma già stabilito prima delle ferie, cosí come, prima delle ferie, non c'è stata nessuna perdita di tempo", assicura. Nonostante il diverso avviso dell'opposizione, il presidente della commissione si dice convinto che, alla fine della discussione, il testo base scelto sarà - "quasi sicuramente" - il ddl Calabró approvato dal Senato. "Non è mai successo che venga scelto un teso base diverso da una legge già approvata dall'altro ramo del Parlamento", afferma, "sarà lavoro del relatore integrare quel testo con gli altri progetti di legge presenti".
Continua ...
http://www.aduc.it/notizia/riprende+esame+alla+camera+sul+testamento+biologico_112288.php

USA - Energia alternativa: pannelli solari al posto dell'asfalto

La piccola azienda Solarroadways dello Stato di Idaho vuole lastricare le strade di pannelli solari, e per il suo prototipo ha appena ricevuto dal ministero dei Trasporti uno stanziamento di 100.000 dollari. L'idea è di sostituire l'asfalto con segmenti di tre metri per tre di pannelli, con una copertura di vetro resistente al passaggio di qualsiasi veicolo e di buona tenuta quando piove, mentre l'elettronica sottostante trasforma la luce del sole in elettricità da immagazzinare nei condensatori supercap. Poi, i segmenti vengono collegati in modo da formare una rete che permetta all'elettricità di raggiungere le case. Secondo i calcoli dei progettisti, una rete stradale così concepita è in grado di produrre il triplo d'elettricità consumata in Usa, e al costo di 10.000 dollari a pannello si avrebbe una soluzione economicamente sensata per far fronte ai problemi climatici.
http://www.aduc.it/notizia/energia+alternativa+pannelli+solari+al+posto+dell_112294.php

GOVERNO: FRANCESCHINI, MEGLIO DI BERLUSCONI HA FATTO MUSSOLINI

Roma, 10 set. (Adnkronos) - "Berlusconi ha detto di essere il miglior premier in 150 anni di storia. Non sono d'accordo, in 150 anni c'e' uno che ha fatto meglio di lui: si chiama Benito Mussolini". Lo ha detto Dario Franceschini replicando alle ultime affermazioni del presidente del Consiglio.
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/?id=3.0.3755254471

GOVERNO: FINI A BERLUSCONI, SILVIO ATTENTO AI PLAUDITORI

Gubbio (Perugia), 10 set. - (Adnkronos) - ''Caro Silvio, attento ai plauditori e cioe' a quelli che dicono che va tutto bene e poi, quando Berlusconi non sente, dicono qualcos'altro''. Lo dice il presidente della Camera, Gianfranco Fini, nel suo intervento alla scuola di Gubbio.
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/?id=3.0.3755342186

La stampa estera e le "donne del Cavaliere" e il Times di Londra titola: "Roma brucia"

LONDRA - "Roma brucia". Il titolo dell'editoriale del Times di oggi si ferma a questo, ma è chiara l'allusione a un Nerone che suona la cetra mentre tutto crolla attorno a lui. "Uno degli aspetti più deprimenti dello scandalo che avvolge il primo ministro italiano è che egli, nonostante un calo di consensi nei sondaggi, rimanga ancora al potere", afferma il commento della direzione del quotidiano londinese. Ci sono varie spiegazioni di questo, continua l'editoriale, "la più pertinente sembra essere la mancanza di un'alternativa credibile in un'opposizione divisa dopo la caduta del governo Prodi e tra gli stessi alleati del premier nel centro-destra". Ma anche se per il momento Berlusconi sopravvive, il presidente della Camera Gianfranco Fini, dopo il dissidio di questi giorni con il leader del Pdl, "sta sicuramente pensando al lungo termine" e "rappresenta il meglio della destra, valori familiari e conservatorismo tradizionale". Tre cose rendono Berlusconi "vulnerabile", scrive il Times. La prima è "il danno che egli ha causato all'immagine dell'Italia all'estero". La seconda è "la mentalità da bunker in cui si è rinchiuso, le cause per diffamazione, le smentite, il voler far finta di credere che tutto va bene, nascondono una rabbia cocente per l'incapacità del suo mondo virtuale di proteggerlo". La terza è un "non detto timore di ricatti". Varie delle giovani donne con cui il premier si è intrattenuto, osserva l'editoriale, sembrano essere straniere. "Cosa accadrebbe se una potenza straniera decidesse di strumentalizzare questa pacchiana faccenda? Non è una preoccupazione solo per Roma. L'Italia è un importante partner occidentale nella Nato, dai Balcani all'Afghanistan. Il comportamento del primo ministro preoccupa e imbarazza tutti gli amici del suo Paese".
Continua ...
http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-27/stampa-estera-10/stampa-estera-10.html

Scuola, precari si incatenano davanti Ministero. Gelmini: carriere in base merito

Serve legge trasversale per reclutamento docenti. No a ora di religione multiconfessionale.
ROMA (10 settembre) - I precari si incatenano davanti al ministero della Pubblica istruzione per protestare contro il provvedimento approvato mentre il ministro Gelmini a Radio Anch'io parla di legge trasversale per il reclutamento dei docenti e della necessità di inserire il merito nella carriera dei professori.Manifestazione dei precari. «Morte della scuola, insegnanti in lutto», «Vogliamo solo lavorare», «Perchè i dodici punti di una supplenza valgono meno dei dodici punti di un incarico?»: è quanto si legge su cartelli e striscioni che gli insegnanti precari sventolano in una manifestazione contro i provvedimenti della Gelmini, organizzata da Flc Cgil, davanti al ministero dell'Istruzione. Ci sono precari di Roma, Napoli, Palermo. Protestano perchè rischiano «di rimanere senza reddito, di non poter fare progetti e mantenere la famiglia» e non vedono nel decreto salva precari una misura che li salvaguardi. «È un provvedimento iniquo, insufficiente e confuso - ha spiegato Mimmo Pantaleo, segretario generale di Flc Cgil - che non dà nulla di nuovo riguardo la disoccupazione, che esclude una parte di precari, produce conflittualità tra di essi e scarica sulle Regioni la responsabilità di sopperire ai tagli del Governo, creando una situazione a geometria variabile: i progetti e la loro applicazione varieranno da Regione a Regione, con un linguaggio diverso. Noi chiediamo - ha proseguito Pantaleo - che vengano rivisti i tagli, che si assicuri la copertura di tutti i posti vacanti, che venga formulato un provvedimento che copre il maggior numero di precari senza discriminare chi ha lavorato meno di un anno e la previsione di un ammortizzatore sociale che non abbandoni gli insegnanti in una scatola chiusa».
Continua ...
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=72649&sez=HOME_SCUOLA

Suicidi France Telecom, azienda "rafforza prevenzione"

Roma, 10 set. (Apcom) - La direzione di France Telecom ha annunciato oggi di voler "rafforzare la prevenzione contro i suicidi" con la formazione di 20mila quadri dirigenti per "l'individuazione di eventuali segnali di debolezza" fra i collaboratori. Dall'inizio dell'estate sei dipendenti della società telefonica francese si sono suicidati. L'ultimo gesto disperato di un dipendente: ieri, nel corso di una riunione con una quindicina di colleghi, l'uomo ha afferrato un coltello e lo ha rivolto contro se stesso, ferendosi gravemente all'addome. Non è in pericolo di vita, precisa il quotidiano francese Le Figaro. L'episodio è avvenuto nella sede di Troyes, nord-est della Francia. All'uomo, cinquant'anni, da trenta nell'azienda, era appena stata comunicata ufficialmente una variazione di incarico, da lui consideratacome una retrocessione. "Aveva cominciato dal basso e aveva lavorato sodo per fare carriera. Da un giorno all'altro gli è stato detto che avrebbe fatto un lavoro molto meno interessante", ha spiegato un suo collega. Dal febbraio 2008, France Telecom ha registrato 22 suicidi fra i suoi dipendenti, di cui 6 solo in questa estate. Anche il numero di congedi malattia è aumentato in modo significativo. I sindacati denunciano da diversi anni l'atmosfera di stress a France Telecom e le "pressioni" sul personale da quando il gruppo è stato privatizzato nel 2004, ma soprattutto dall'annuncio del piano di ristrutturazione che si è tradotto con 22.000 "dimissioni volontarie" tra il 2006 e il 2008.
http://www.apcom.net/newsesteri/20090910_112901_278a2f5_70418.shtml

Afghanistan, Gb, pressioni su Brown: scoppia guerra tra partiti

Roma, 10 set. (Apcom) - La strategia sull'Afghanistan scelta dal primo ministro britannico Gordon Brown crea scompiglio a Londra, mette pressione sul premier e provoca uno scontro duro tra i partiti. Partito Conservatore e Liberal-Democratici sono pronti a chiedere nuove elezioni in Afghanistan, dopo le notizie di brogli emerse durante lo scrutinio. Una richiesta, spiega oggi l'Independent, che metterebbe in una situazione di forte imbarazzo Brown: il capo del governo, tra l'altro, deve far fronte anche a feroci critiche interne al partito laburista ed è impegnato nel tentativo di mostrare i Labour come un gruppo unito, almeno fino al prossimo congresso. Intanto, il leader dei Conservatori David Cameron ha già fatto sapere che, nel caso di una sua nomina a primo ministro, invierebbe ulteriori rinforzi in Afghanistan per accelerare il processo di addestramento dell'esercito e della polizia locali, condizione necessaria per ritirare quanto prima le truppe britanniche dal paese asiatico. Da parte sua, il leader dei liberal-democratici Nick Clegg ha spiegato che "appare ormai molto chiaro che le elezioni in Afghanistan sono state contaminate da brogli". "C'è la necessità di procedere a una seconda votazione per attribuire maggiore credibilità al nuovo governo, qualunque esso sia. E questo serve per rassicurare gli afgani su un presidente legittimo".
http://www.apcom.net/newsesteri/20090910_120401_24f8a7b_70421.shtml

Malata sla in casa con madre morta - In quartiere signorile di Cagliari. Lei non si e'accorta di nulla

(ANSA) - CAGLIARI, 10 SET - La madre di 83 anni era morta in casa da una settimana, ma la figlia, malata di Sla e immobilizzata a letto, non si e' accorta di nulla. L'allarme e' stato lanciato dai vicini, che da giorni non vedevano l'anziana donna e preoccupati per il forte odore che giungeva dall'appartamento. Il fatto e' avvenuto in un quartiere residenziale di Cagliari, nei pressi della Fiera. Le condizioni della malata sono critiche, ma non sarebbe in pericolo di vita.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/italia/news/2009-09-10_110413768.html

Italia-Spagna/Oggi summit Maddalena,focus su crisi e immigrazione

Roma, 10 set.(Apcom) - La crisi economica e le politiche dell'immigrazione, ma anche l'energia e il rafforzamento dei rapporti economici e industriali. Sono questi i temi in primo piano al vertice italo-spagnolo che si tiene oggi nell'isola della Maddalena, in Sardegna. Primo evento internazionale nella terra che avrebbe dovuto ospitare il G8, il summit avrà come protagonisti i due premier Silvio Berlusconi e José Luis Zapatero, ma anche numerosi ministri: oltre a quelli degli Esteri e della Difesa, saranno infatti presenti i titolari di Interni, Economia, Sviluppo Economico, Trasporti e Politiche Europee. L'imprenditoria dei due Paesi sarà invece rappresentata dalla presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, dal suo omologo spagnolo Gerardo Diaz-Ferran e da ampie delegazioni di industriali italiani e spagnoli. Il summit si articolerà in una prima fase di riunioni bilaterali separate tra i capi di governo e i ministri (dalle 11 alle 12). Poi, dopo la foto di famiglia, si svolgerà la riunione plenaria di 50 minuti al termine della quale saranno firmati gli accordi. Intorno alle 13 è prevista una conferenza stampa congiunta dei due premier alla quale seguirà il pranzo ufficiale offerto da Silvio Berlusconi. In questo vertice Italia-Spagna (l'ultimo si è tenuto a Napoli a dicembre del 2007) è prevista anche una novità: per la prima volta a margine del summit si terrà un foro ristretto con esponenti del mondo imprenditoriale italiano e spagnolo, al termine del quale i presidenti delle associazioni confindustriali incontreranno i due leader.
CONTINUA ...
http://www.apcom.net/newspolitica/20090910_091201_1da1ff9_70409.shtml

Uragani/ Tempesta Linda si rafforza, Fred declassato categoria 2

Miami, 10 set. (Apcom) - La tempesta tropicale Linda è diventata ieri uragano durante il suo passaggio sul Pacifico; l'uragano Fred, a sua volta, è stato declassato da categoria 3 a categoria 2 sull'Atlantico. Lo ha annunciato il servizio meteorologico nazionale statunitense.
http://www.apcom.net/newsesteri/20090910_082700_2033873_70406.shtml

Virus A: bus bloccati a Napoli - Contro rischi di contagio, protesta del sindacato Faisa- Cisal

(ANSA)- NAPOLI, 10 SET -Gli autisti dell'Anm di Napoli hanno bloccato stamattina l'uscita dei bus per chiederne la pulizia contro i rischi di contagio da virus N1H1. La protesta e' stata indetta dal sindacato Faisa-Cisal nel deposito di Via Nazionale delle Puglie che e' il piu' grande della citta' e ospita 250 autobus.La direzione dell' Anm ha convocato il sindacato ad horas per affrontare il problema.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/italia/news/2009-09-10_110412603.html

USA: OBAMA, RIFORMA SANITARIA COSTERA' MENO DELLA GUERRA IN IRAQ E AFGHANISTAN

Washington, 10 set. (Adnkronos) - "Il tempo dei giochi e' finito. Ora e' il momento dell'azione". Cosi' il presidente americano Barack Obama ha parlato davanti a senatori e deputati, in un discorso diffuso in diretta televisiva, per difendere il suo progetto di riforma sanitaria che, ha sottolineato, costera' 900 miliardi di dollari in dieci anni "meno di quanto abbiamo speso nelle guerre in Iraq e Afghanistan".
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/?id=3.0.3753033267

INDIA: SI ALLAGA SCUOLA DELHI, MORTE 5 RAGAZZE NELLA CALCA

New Delhi, 10 set. (Adnkronos/Dpa) - Almeno cinque ragazze morte e 27 ferite sono il bilancio di un tragico incidente in una scuola indiana nel nordest di Nuova Delhi. All'interno dell'istituto, allagato per le forti piogge monsoniche cadute durante la notte, si e' scatenato il panico e un fuggi-fuggi generale quando si e' sparsa la voce che un cavo elettrico era caduto nell'acqua sul pavimento.
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/?id=3.0.3753133216

Don Farinella: "A Berlusconi basta la sua parola? Non è mica il digestivo Falqui!"

Festa dell'Inform@zione 19-20 settembre 2009 - Spot by RadioBase & GrilliVenezia

GATTOCOMUNISTI

E ... FINALMENTE ...

NOMI D'ARTE

ANNO...ZERO

30 RAGAZZE PER ME

Canteranno 30 escort

Un amigo de Berlusconi le montó 18 fiestas con prostitutas

"La prostitución y la cocaína son los ingredientes para tener éxito en la sociedad". Eso le dijo Gianpaolo Tarantini, empresario de Bari y amigo de Silvio Berlusconi, al magistrado de su ciudad Giuseppe Scelsi, que le investiga por corrupción e inducción a la prostitución. Tarantini declaró cinco veces ante el juez entre el 27 y el 31 de julio.
Tarantini confirmó y cuantificó todas las noticias publicadas en torno a su relación con Silvio Berlusconi: en total, ha dicho, organizó 18 fiestas para el primer ministro en palazo Grazioli, en Villa Certosa e incluso en un spa de lujo, el Centro Messeguet de Todi (Umbria), y reclutó a 30 prostitutas para disfrute del primer ministro. Tarantini trabajó como reclutador de acompañantes para Il Cavaliere entre septiembre de 2008 y febrero de 2009. El empresario, de 36 años, ha contado a los jueces que Berlusconi no sabía que las chicas recibían dinero (1.000 euros) cuando se quedaban a pasar la noche con él, ni tampoco que les pagaba los gastos de desplazamiento y el hotel de lujo cuando no se quedaban. Por otra parte, el juez del tribunal de Tempio Pausania (Cerdeña) emitió ayer una ordenanza en la que establece que el fotógrafo Antonello Zappadu tomó las fotos de Villa Certosa, la mansión sarda de Berlusconi, desde fuera de la propiedad y por tanto no violó su domicilio.
http://www.elpais.com/articulo/internacional/amigo/Berlusconi/le/monto/fiestas/prostitutas/elpepiint/20090910elpepiint_5/Tes/

Giampaolo Tarantini lists women he claims he took to Silvio Berlusconi’s parties

A businessman at the heart of the sex scandals surrounding Silvio Berlusconi has told prosecutors that he supplied 30 women for parties hosted by the Prime Minister, some of whom were paid to have sex with him. Giampaolo Tarantini, who is under investigation in Bari for allegedly paying Italian and foreign women to go to Mr Berlusconi’s villas, said that he set out to get to know the Italian leader because of his power and influence. He said: “To this end I incurred considerable expense to enter into his confidence. Knowing of his interest in the female sex, I brought him girls who I presented as my friends — keeping quiet about the fact that I had paid them.” The allegations came to light yesterday when evidence that Mr Tarantini gave to investigators in July was leaked to the newspaper Corriere della Sera.
He is under investigation for corruption, abetting prostitution and supplying cocaine.
Mr Tarantini added that he wanted to “establish a network in the public administration because I thought that these days girls and cocaine were the key to access and success in society”, according to the report. He allegedly supplied women for 18 parties at Mr Berlusconi’s residences in Rome and Sardinia between September last year and January this year.Some of them were paid €1,000 (£878) for “sexual services” while others were paid expenses only, it was claimed. Mr Berlusconi’s office declined to comment. The Prime Minister has always denied paying women for sex or any other impropriety, and he is not under investigation. Last night Mr Berlusconi said that he was the victim of “ferocious attacks” but insisted that his popularity was undiminished. “I think Italians recognise themselves in me,” he told a meeting of his party’s youth wing. “I am one of them. I was poor, I am interested in the things that interest them. I love football, I smile, I love others and, above all else, beautiful women.” However, the allegations will add to pressure on Mr Berlusconi who, in a failed attempt to stem the flow of rumours about his private life, has issued writs against Italian and foreign newspapers and started a counter-offensive through Il Giornale, the newspaper owned by his family.
Continue ...
http://www.timesonline.co.uk/tol/news/world/europe/article6828309.ece

Berlusconi and his growing gallery of party girls...

In the space of five months Silvio Berlusconi is said to have attended 18 parties packed with beautiful women. And last night he was accused of sleeping with at least two of them. In fact, he is said to have had sex with two prostitutes and faces claims that other women were paid to spend the night with him - although it was not alleged they actually did so. The allegations pitch 72-year- old Berlusconi back into the centre of a damaging sleaze scandal which began five months ago when he attended the 18th birthday party of a wannabe model and TV star. Three months ago it was claimed escort girl Patrizia D'Addario, 42, had been paid to spend the night with him. The latest allegtions emerged after prosecution documents in a case involving an Italian pimp were leaked. They appear to show that Berlusconi had been at at least 18 parties involving 30 girls over five months. Businessman Gianpaolo Tarantini, 36, is said to have supplied the girls to Berlusconi and claimed that one of them,Vanessa Di Meglio, had been paid to have sex with him. In an interview with prosecutors on July 29, Tarantini said Miss Di Meglio was 'a dear friend of mine' who he had supplied with cocaine. He added: 'If the chance arises she is not averse to being paid for sexual services. I supplied Di Meglio to prime minister Berlusconi for sex on two occasions in Rome, September 5 and October 8 (last year).' Tarantini also alleged another woman, Maria Teresa Di Nicolo, 38, had sex with Berlusconi at his official Rome residence, Palazzo Grazioli on September 23, 2008. Tarantini went on to describe how two escort girls Sonia Carpendone and Roberta Nigro, who passed themselves off as sisters, had been paid 'expenses' - but he did not say if they actually had sex with Berlusconi.
Continue ...
http://www.dailymail.co.uk/news/worldnews/article-1212309/Berlusconi-growing-gallery-party-girls-.html

"C'è la bionda, ne vale la pena" - così Tarantini serviva il Cavaliere

Quelle telefonate continue per concordare gli incontri. L'uomo d'affari afferma di avere pagato donne anche per l'ex numero due della Puglia Frisullo.
BARI - I verbali di Giampaolo Tarantini, le dichiarazioni delle giovani donne, ma non solo. Agli atti dell'inchiesta della procura di Bari sul giro di escort, organizzato dal giovane imprenditore barese, ci sono anche intercettazioni dirette tra il premier Silvio Berlusconi e Tarantini. Almeno cinquanta i colloqui registrati dalla Guardia di finanza, da ottobre sino a febbraio, che fanno parte del fascicolo dell'indagine del pm Giuseppe Scelsi. Il presidente del Consiglio e l'imprenditore che reclutava escort o ragazze con ambizioni nel mondo dello spettacolo parlavano quindi molto spesso. Telefonate frequenti che hanno in comune la rapidità e il fatto che vertessero su un unico argomento: l'organizzazione delle feste a Palazzo Grazioli e a Villa Certosa. "Oggi porto una bionda che non può assolutamente perdere" diceva l'imprenditore al premier, "oggi ce n'è una bellissima" ripeteva. Questo almeno è il tenore delle conversazioni, intercettate dagli uomini della Guardia di finanza. Tarantini, al telefono, parla con il presidente del Consiglio dandogli sempre del lei ma con toni confidenziali, amichevoli. Agli atti dell'inchiesta c'è anche una conversazione nella quale l'imprenditore barese cerca di convincere il premier a rinunciare a un impegno istituzionale per un incontro con alcune sue amiche. Il presidente del Consiglio è incerto, non è convinto, dice che non può saltare l'appuntamento. Ma Tarantini è spregiudicato. Insiste. "Ne vale la pena" fa capire al premier. Secondo i primi riscontri, ci riuscirà. Dalle carte giudiziarie è chiaro, infatti, che ormai l'imprenditore aveva trovato il passe-partout per entrare nelle grazie del premier. Una chiave che lo stesso Tarantini ha ammesso davanti ai giudici di aver scientemente utilizzato. "Sapendo dell'interesse del premier per il genere femminile non ho fatto altro che accompagnare da lui ragazze che presentavo come mie amiche tacendogli che a volte le retribuivo". OAS_RICH('Middle'); Le intercettazioni costituiscono una parte dell'indagine che è arrivata ad una svolta alla fine di luglio con le dichiarazioni di Gianpaolo Tarantini. Ma non sono le sole. Davanti al pm, il giovane uomo d'affari ha, per la prima volta, ammesso di aver organizzato diciotto serate per il premier. I passaggi dei verbali, pubblicati ieri dal Corriere della Sera, lo confermano. Tarantini offre una ricostruzione dettagliata. Fa i nomi delle donne e agli investigatori fornisce anche le date delle serate: sono 31, secondo Tarantini almeno in cinque hanno passato la notte con il presidente e in un caso almeno sono rimaste anche più donne contemporaneamente.
Continua ...
http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-27/berlusconi-divorzio-27/berlusconi-divorzio-27.html

Messico: otto i dirottatori arrestati

CITTA' DEL MESSICO - Un dirottamento di breve durata e soprattutto senza alcun ferito. Otto le persone arrestate dalla polizia messicana per il sequestro del boing 737 della Aeromexico, dirottato mentre era in volo da Cancun a Citta' del Messico. Tutti liberi i 104 passeggeri e i membri dell'equipaggio. E' stato il pilota ad avvisare la torre di controllo che era in corso un dirottamento. Non e' chiara la nazionalita' dei sequestratori, forse boliviani o colombiani. (RCD)
http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Esteri/Messico-otto-dirottatori-arrestati/09-09-2009/1-A_000045895.shtml

Berlusconi: "Riforma del processo penale e' pronta"

ROMA - Silvio Berlusconi a tutto campo dal palco della festa dei giovani del Pdl: "La riforma del processo penale e' pronta - ha detto il premier - con questa riforma nessun cittadino entrera' piu' in un'aula di tribunale chiedendosi se il giudice sara' coraggioso e se sapra' resistere ai teoremi accusatori del Pm, che sara' trasformato in avvocato dell'accusa". Poi sulla politica estera: "Grazie al mio lavoro si e' usciti dal clima di 'grande gelo' tra Stati Uniti e Russia". Berlusconi ha parlato anche dell'emergenza terremoto: ''All'Aquila Entro il 30 dicembre saranno consegnati tutti gli appartamenti. E' un record mondiale, si tratta del piu' grande cantiere del mondo e tutto questo senza alzare le tasse agli italiani''. ''Andate a chiedere agli americani vittime dell'uragano Katrina - ha proseguito Berlusconi - se non avrebbero voluto un governo come il nostro piuttosto che restare in tende e roulotte''. (RCD)
http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Politica/Berlusconi-Riforma-processo-penale-pronta/09-09-2009/1-A_000045867.shtml

Iraq: strage in un villaggio curdo

MOSUL - Diciassette i cadaveri recuperati finora a Wardek, una piccola localita' del Kurdistan iracheno, a circa trenta chilometri da Mosul. Un uomo si e' fatto saltare in aria a bordo di un camion nel cuore del centro abitato. Secondo fonti locali, nell'esplosione sarebbero crollate molte abitazioni. Un secondo kamikaze sarebbe stato fermato dalle forze di sicurezza irachene. (RCD)
http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Esteri/Iraq-strage-villaggio-curdo/10-09-2009/1-A_000045913.shtml

Roma: deposito di autobus in fiamme

ROMA - E' andato a fuoco nel cuore della notte il deposito degli autobus di via Chiarucci, a Roma. Le fiamme si sono sviluppate intorno alle 2.30 per ragioni ancora poco chiare. Nell'incendio e' rimasto ferito un addetto alle pulizie, distrutti una ventina di pullman. (RCD)
http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Cronache/Roma-deposito-autobus-fiamme/10-09-2009/1-A_000045914.shtml

Cina: strage di operai

PECHINO - Crolla una baracca all'interno di un cantiere edile ed e' strage in Cina, a Chengdu. Secondo l'agenzia di stampa 'Nuova Cina', sotto le macerie ci sono decine di operai. (RCD)
http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Esteri/Cina-strage-operai/10-09-2009/1-A_000045917.shtml

Procure, Granata: "La magistratura non si fermi e accerti la verità sulle stragi degli anni ‘90"

“Io non lancio siluri alla magistratura. Mai fatto tanto meno quando la magistratura cerca di approfondire doverosamente ciò che è avvenuto nel 1992. Un tassello di verità che per gli italiani è fondamentale alla luce delle ultime dichiarazioni e rivelazioni venute fuori dalle parole di Ciancimino. Sono legato al percorso umano di Paolo Borsellino non posso che auspicare con il massimo di equilibrio il massimo della verità”. Così Fabio Granata, deputato del Pdl e vicepresidente della commissione antimafia, interviene sugli attacchi alla magistratura. Nell’intervista Granata interviene anche sullo scioglimento del comune di Fondi: “ Ma guardi credo che sul comune di Fondi ci sia da ristabilire un principio che è stato da tutti i governi ritenuto pacifico. Se esiste una relazione prefettizia accurata e approfondita e se il ministro degli interni la ritiene tale e la porta in consiglio dei ministri l’approvazione dovrebbe essere un fatto automatico. Ciò che è avvenuto su Fondi lascia riflettere, in commissione antimafia la posizione anche del presidente è molto chiara. Auspichiamo che il governo allinei Fondi a tutti gli altri comuni sciolti per mafia. In ufficio di presidenza siamo stati perplessi sulla relazione dalla quale emergono collegamenti allarmanti, inquietanti, che evidenziano una presenza mafiosa molto accentuata”.
Ascolta l’intervista a Fabio Granata, Pdl. http://www.articolo21.info/8933/notizia/procure-granata-la-magistratura-non-si.html

Obama presiederà Consiglio Sicurezza Onu,prima volta nella storia

New York, 10 set. (Apcom) - Per cementare il clima di rinnovata collaborazione tra gli Stati Uniti e l'Onu, per la prima volta nella storia un presidente americano, Barack Obama, presiederà una riunione del Consiglio di Sicurezza, di cui gli Stati Uniti hanno appena assunto la presidenza di turno (il presidente dell'organo esecutivo delle Nazioni Unite cambia mensilmente, seguendo l'ordine alfabetico dei 15 Paesi membri, 5 permanenti e 10 non permanenti). Al di là del valore simbolico della presenza di Obama, che intende in questo modo sgombrare il campo dalle polemiche scatenate dall'amministrazione Bush, talora accusata dai paesi membri di volere utilizzare l'Onu per sostenere strategie e politiche unilaterali, è di cruciale importanza anche il fatto che durante la riunione si discuterà di disarmo e non proliferazione di armi nucleari, una delle tematiche che gli Stati Uniti vorrebbero vedere affrontate e risolte a livello globale. "Il Consiglio di Sicurezza gioca un ruolo molto importante nel prevenire la diffusione e l'uso di armi nucleari e la sede principale a livello mondiale per affrontare tematiche relative alla cooperazione globale sulla sicurezza", ha detto l'inviato americano alle Nazioni Unite Susan Rice. Obama sarà a New York durante il summit sul nucleare organizzato in apertura dei lavori della 64esima Assemblea Generale dell'Onu che inizia il 15 settembre, ma entrerà nel vivo con i dibattiti generali dal 23 al 26 e dal 28 al 30 settembre. Quest'anno sono molto alte le aspettative attorno a una serie di tematiche cruciali. Il 22 settembre la discussione verterà sui cambiamenti climatici e la speranza è che sia dato nuovo impulso al dibattito verso un possibile accordo in vista del vertice di Copenhagen in dicembre. Sotto i riflettori sarà anche il possibile incontro tra il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il presidente dell'autorità palestinese Abu Mazen, durante il quale potrebbero essere aperti spiragli sul processo di pace in Medio Oriente. http://www.apcom.net/newsesteri/20090910_050401_260ad37_70396.shtml

Tonno rosso non sarai il mio sushi: la Ue vuol proteggerlo

Bruxelles, 10 set. (Apcom) - "Tonno rosso non sarai il mio sushi". E' l'assicurazione che sembra voler inviare la Commissione europea a questo pesce che rischia l'estinzione a causa di una pesca eccessiva, in particolare per le tavole giapponesi e qualche raffinato palato nel resto del mondo. Un pesce talmente richiesto che ne esistono imitazioni e veri e propri falsi (forse anche dannosi per la salute) creati iniettando colorante rosso nelle carni di tonni "normali". La Commissione europea ha annunciato ieri la proposta di sostenere la campagna per la sospensione di questa pesca, realizzata soprattutto nel Mediterraneo (ed infatti l'Italia giudica "non definitiva" la posizione della Commissione) e il Golfo del Messico. "Questa decisione rappresenta un passo importante verso la protezione del tonno rosso", ha dichiarato il commissario all'Ambiente Stavros Dimas, che ha spiegato che questa iniziativa è giustificata dal fatto che "gli scienziati dicono che è necessaria un'azione urgente per preservare una delle creature più emblematica degli oceani". In particolare, l'esecutivo Ue appoggia la proposta del principato di Monaco di includere il tonno rosso, conosciuto come "Atlantic" nell'allegato I della Convenzione delle Nazioni Unite sul commercio internazionale delle specie minacciate di flora e Wild Flora e Fauna (CITES).
Continua ...
http://www.apcom.net/newscronaca/20090910_050522_25ace4a_70397.shtml

Battisti/ La Corte suprema brasiliana sospende la decisione

Brasilia, 10 set. (Apcom) - La Corte suprema del Brasile ha sospeso per almeno dieci giorni il suo esame del caso di Cesare Battisti dopo che una piccola maggioranza di giudici ha già votato a favore dell'estradizione verso l'Italia dell'exmilitante di estrema sinistra italiano. Quattro dei nove giudici della più alta giurisdizione brasiliana hanno votato a favore dell'estradizione di Battisti, condannato per quattro omicidi in Italia alla fine degli anni 1970. Solo tre giudici hanno votato contro. Uno dei due giudici che dovevano ancora votare ha chiesto di sospendere l'esame della richiesta italiana per almeno dieci giorni per avere altro tempo di riflessione, ma ha lasciato intendere che era contrario all'estradizione. Al contrario, il presidente della Corte, Gilmar Mendes, che dispone di una voce preponderante, dovrebbe votare per l'estradisione, secondo quanto hanno riferito all'Afp fonti del tribunale. L'avvocato di Battisti, Luiz Roberto Barroso, ha chiesto a Mendes di astenersi in caso di parità e che la parità conduca a un rifiuto di extradizione, facendo valere che l'ex-militante è stato condannato all'ergastolo in Italia. In gennaio, il ministro brasiliano della giustizia, Tarso Genro, ha concesso asilo politico a Battisti, 54 anni, un ex-membro del gruppuscolo dei "Proletari armati per il comunismo" (Pac) che ha sempre negato di essere l'autore degli omicidi.
Continua ...
http://www.apcom.net/newsesteri/20090910_070100_21ab427_70402.shtml

Firenze: fiaccolata anti omofobia - Slogan e scritte su tre ponti, anche tanti politici presenti

(ANSA) - FIRENZE, 9 SET -Sono circa 500 i partecipanti alla fiaccolata ''contro l'omofobia, la transfobia e tutte le discriminazioni'' organizzata stasera a Firenze. Sono presenti numerose sigle e associazioni del mondo gay-lesbo-transgender, tra cui Arcigay e molti esponenti politici e delle istituzioni. Oltre a torce e candele, i manifestanti sventolano scritte ('no all'omofobia', 'stop alla transfobia'), dopo aver appeso striscioni con slogan simili sul Ponte Vecchio, Ponte alle Grazie e Ponte Santa Trinita.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/italia/news/2009-09-09_109418242.html

USA: SANITA', OBAMA PRESENTA PIANO E CHIEDE RAPIDA AZIONE

(ANSA) - WASHINGTON, 9 SET - In un discorso al Congresso ad alto contenuto emotivo - dove ha citato una lettera postuma di Ted Kennedy ed è stato insultato da un parlamentare repubblicano - il presidente Barack Obama, ammonendo che è giunto il momento di "passare all'azione", ha presentato il suo piano di riforma sanitaria, per dare "più sicurezza e stabilità" a chi ha già un'assicurazione medica e la copertura sanitaria a tutti gli americani che ne sono ancora privi. Obama ha elencato per la prima volta i principi di base della sua proposta, sottolineando i numerosi benefici anche per coloro che sono già assicurati: le compagnie non potranno più negare la copertura per chi ha problemi di salute pre-esistenti e non potranno imporre 'limiti arbitrari' alle somme da rimborsare. "Nessuno in America dovrebbe finire in bancarotta perché si è ammalato", ha affermato raccogliendo grandi applausi. Il presidente ha affermato che la meta è vicina: "Esiste già un accordo sull'80 per cento" della riforma. "Non siamo mai stati così vicini al traguardo", ha aggiunto.
Leggi tutto: http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_1651631422.html

USA: FRAMMENTO OSSO TROVATO VICINO CASA GARRIDO PROBABILMENTE UMANO

San Francisco, 9 set. - (Adnkronos/Dpa) - "E' probabilmente un resto umano" il frammento di osso trovato nei pressi dell'abitazione californiana di Phillip Garrido, l'uomo che ha sequestrato e tenuto prigioniera per 18 anni Jaycee Lee Dugard, costringendola a dare alla luce due figlie e che e' anche sospettato di essere coinvolto in una serie di omicidi rimasti irrisolti. Ad annunciarlo e' stato il portavoce dello sceriffo della contea di Contra Costa, Jimmy Lee, precisando che ora verranno effettuate ulteriori analisi sul frammento ritrovato. Garrido, 58 anni, e' attualmente detenuto insieme alla moglie Nancy con oltre una ventina di accuse, tra cui sequestro di persona e violenza sessuale.
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/?id=3.0.3752233953

Battisti, il relatore del Supremo Tribunale si pronuncia a favore dell'estradizione

Brasilia, 9 set. (Adnkronos/Ign) - Il relatore del Supremo tribunale federale (Stf) brasiliano, Cesar Peluzo, ha concluso la sua lunga esposizione nella prima giornata del dibattimento sul caso Battisti, pronunciandosi a favore dell'estradizione in Italia dell'ex militante dei Proletari armati per il comunismo, condannato in contumacia all'ergastolo per 4 omicidi. Si era aperta questa mattina (ora locale) l'udienza davanti al Tribunale supremo sullo status di 'rifugiato politico' concesso a Battisti. ''Io credo che si debba confidare nella giustizia brasiliana e in una decisione equa della Corte suprema'', ha affermato ieri il ministro degli Esteri Franco Frattini. ''Certo - ha aggiunto Frattini - sarebbe per tutta l'Europa un principio sorprendente se si riconoscesse che un cittadino di un paese europeo viene riconosciuto come rifugiato''. Per il titolare della Farnesina, ''sarebbe come dire che in Europa i diritti umani, i diritti fondamentali, non sono tutelati. Non è un problema solo italiano, oggi riguarda l'Italia ma può riguardare qualsiasi altro paese d'Europa''.
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/?id=3.0.3750642985